EN

Il nostro passato

L’attività di famiglia venne avviata nella di città di Ferrara dal trisavolo di Giovanni, Angelo Melli.

Intorno al 1870 la famiglia si stabilì a Firenze dove, oltre ad altre gallerie, aprì il prestigioso negozio sul Ponte Vecchio.

Nell’atelier si potevano apprezzare collezioni di gioielli e selezionati oggetti di antiquariato di altissimo livello.

La scelta di dedicarsi allo studio e alla ricerca venne tramandata agli altri appassionati membri della famiglia e nel tempo l’atelier divenne un salotto, un luogo di incontro in cui passavano amanti dell’arte, mercanti e collezionisti, lasciandosi stregare dalla magia degli oggetti.

Adolfo, bisnonno di Giovanni, proseguì l’attività sviluppando e intrattenendo relazioni con l’estero, fino a rendere l’atelier un punto di riferimento anche per le famiglie reali d’Europa, dei cui riconoscimenti si conservano ancora oggi numerose testimonianze. Fotografie e lettere di clienti, che ci consentono di curiosare nella Firenze fra ‘800 e ‘900.

L’atelier, ancora oggi meta privilegiata di una raffinata clientela, passò a Gustavo, nonno di Giovanni, e sarà proprio lui a tramandare il suo sapere al nipote e a introdurlo nel mondo dell’antiquariato.

Oggi Giovanni Melli prosegue la tradizione di famiglia e continua l’attività nello storico negozio con la moglie Claudia, che porta la sua freschezza e la sua capacità di ascoltare il presente. Ancora su Ponte Vecchio, al n.48 Vi aspettano per condividere novità e passioni, che mutano nel tempo ma non cambiano mai.

© 2017 giovanni melli - tutti i diritti riservati
Ponte Vecchio, 48/R - 50125 Firenze

privacy policy
realizzato da borgoognissantitre